TEATRO STUDIO

KRYPTON


PERCORSI


CALENDARIO


LINK


GALLERIA


CONTATTI



1983
FLUIDI
Lago di Sotto, Mantova
 
 



 

ideazione e realizzazione Ipadò e Krypton
musiche originali Gino Caria, Claudio Cattafesta, Andrea Venturoli
regia Giancarlo Cauteruccio e Stefano Iori

Fluidi, prodotto dalla Festa Nazionale dell’Unità di Mantova dedicata ai bene culturali, viene realizzato da Krypton in collaborazione con il gruppo teatrale Ipadò. Lo spettacolo nasce come intervento di teatro in una situazione spaziale complessa quale il lago, visto come piano apparentemente compatto. L’idea scaturisce da alcune riflessioni su questa specificità formale e si sviluppa ritmicamente attraverso le specificità fisiche degli spazi definiti dall’acqua. La struttura dell’azione, fortemente spettacolare, ancora una volta viene prodotta dalla manipolazione di tecnologie sofisticate: laser, effetti speciali, musiche elettroniche, proiezioni. I performer fungono da elemento scalare tra il paesaggio e lo spettatore, quasi come fossero altrettanti medium: i corpi si fondono con la tecnologia e entrano così nello scenario creando un nuovo paesaggio immaginario. Cauteruccio si confronta di nuovo con un’azione ad ampia scala dove entrano in gioco gli aspetti formali e fisici del paesaggio e quelli storici dello sky-line della città di Mantova.

“Il paesaggio è un materiale complesso che si dà per infinite fughe prospettiche producendo visioni infinite. Ogni volta mi ritrovo davanti orizzonti illimitati e con il desiderio sfrenato di realizzare architetture che non siano monumenti bensì Architetture Temporanee, fluide, disegnate dalla luce, modulate dal suono”. Giancarlo Cauteruccio