TEATRO STUDIO

KRYPTON


PERCORSI


CALENDARIO


LINK


GALLERIA


CONTATTI


2014
ENEIDE di Krypton
UN NUOVO CANTO

su RAI 5 uno speciale di
MEMO Teatro. L'agenda culturale
in onda il 26/03/2015 alle 20.42
su Eneide di Krypton

per rivedere la puntata su Rai replay
CLICCA QUI


su IN SCENA Giornale
una video-intervista su
Eneide di Krypton
con esclusive immagini di backstage
della messa in scena al Teatro Rossini di Pesaro
CLICCA QUI

prossimi appuntamenti:

OPERA di FIRENZE
13 aprile 2015 ore 20.30

acquisto biglietti on line
su MUSICRAISER
o su OPERA DI FIRENZE

TEATRO ARGENTINA di Roma

21, 22, 23 aprile 2015

acquisto biglietti on line
21 aprile ore 21.00Buy Now
22 aprile ore 19.00Buy Now
23 aprile ore 21.00Buy Now

scritto e diretto da Giancarlo Cauteruccio

musiche LITFIBA – BEAU GESTE
eseguite da
Antonio Aiazzi, Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli

con Giancarlo Cauteruccio

voce off Ginevra Di Marco

corpi in video Massimo Bevilacqua e Claudia Fossi
progetto scenico e allestimenti Loris Giancola
elaborazioni digital-video Alessio Bianciardi e Stefano Fomasi
progetto luci Mariano De Tassis
costumi e assistente alla regia Massimo Bevilacqua
ricerca dei testi e collaborazione alla traduzione
AnnaGiusi Lufrano
ingegnere del suono Andrea Salvadori/Studio Funambulo

fonico Vladimir Jagodic
operatore laser Michele Barzan
illuminotecnico Lorenzo Bernini
macchinisti Eva Sgrò, Claudio Signorini

direzione organizzativa Pina Izzi
produzione esecutiva Ilaria Giannelli
organizzazione Carlotta Rovelli
amministrazione Michela Adamo

foto di scena Guido Mencari
progetto grafico Marco Michelini

Nell'apparato visuale sono stati utilizzati frammenti dalle immagini create da Alfredo Pirri per ENEIDE 1983

Trent’anni fa Eneide di Krypton, con la regia di Giancarlo Cauteruccio e con le musiche originali dei Litfiba, fu uno spettacolo cult che generò una rivoluzione estetica, con un ruolo centrale nelle trasformazioni della ricerca teatrale. Gli spettatori assistettero alla rappresentazione multimediale di un poema epico, in cui l’elemento narrativo della luce e il tratto stilizzato dei performer, vestiti delle armature di Regina Martino, rendevano un’immagine sfolgorante del nuovo teatro italiano.
Eneide, opera post-moderna per eccellenza, circuitò nei maggiori teatri italiani e approdò nell’autunno del 1984 al teatro La Mama di New York City, diretto da Ellen Stewart, per il festival “Benvenuto” New Theatre Italy.
Con questa Eneide di Krypton – un nuovo canto, Giancarlo Cauteruccio riporta sul palcoscenico un pezzo di storia del teatro italiano.
Quella forte intuizione, di dar corpo alla nuova spettacolarità attraverso un racconto antico, ritrova oggi la stimolante collaborazione dei musicisti Gianni Maroccolo, Antonio Aiazzi e Francesco Magnelli che seguono il sentiero tracciato dal regista di Krypton, e insieme a lui ridanno vita a un’opera totale.
È uno spettacolo completamente nuovo quello portato in scena in questa nuova versione, che si arricchisce dell’esperienza maturata dagli artisti, del mutato punto di vista, delle nuove possibilità tecnologiche e non ultimo di un senso critico verso i linguaggi e verso il sistema delle arti.

Questo nuovo esperimento si fonda anche sulla partecipazione diretta del pubblico, per aprire la produzione artistica a nuovi sistemi di coinvolgimento che saranno le formule del futuro: il crowdfunding è una forma etica di condivisione in cui sono gli spettatori stessi, con l’espressione del proprio desiderio concretizzato in contributi e acquisti anticipati, a rendere possibile l’arte, là dove i finanziamenti pubblici e privati puntano invece all’intrattenimento preordinato, al grande evento, alla quantità senza memoria.